Campus estivi, anche online!

17 Giugno 2020

Tempo di lettura: 2 min.

Ora che la scuola virtuale è finita occorre gestire il tempo dei propri figli con attività parascolastiche di qualità, coinvolgenti e stimolanti. Una sfida che puntuale si ripresenta ogni giugno.

Centri e campus estivi si rivelano una necessità oltre che un fondamentale supporto per l’organizzazione famigliare. Dal campus in lingua straniera al centro dedicato alle arti, l’offerta di intrattenimento è varia per rispondere ai gusti e alle possibilità economiche di tutti.

Quest’anno però, per fronteggiare l’estate 2020 ancora segnata da incertezze e limitazioni dovute alla convivenza con il virus, molti centri educativi per bambini propongono la versione online dei loro campus estivi. Si tratta di attività ricreative da seguire comodamente da casa, o dal mare e dalla montagna, in tutta sicurezza, utilizzando gli strumenti già ampiamente sperimentati con la didattica a distanza e lo smart working.

Un’alternativa digital ai centri estivi a numero chiuso, talvolta già pieni e con rigidi protocolli anti contagio da seguire. Un’esperienza formativa nuova, comunque ricca e coinvolgente che i vostri figli posso sperimentare in autonomia o in compagnia vostra, di cuginetti e amici.

Un aiuto reso ancora più concreto dal nuovo bonus centri estivi previsto dal decreto Rilancio. Il bonus, utile ad agevolare le spese sostenute, può essere richiesto esclusivamente dai genitori con figli di età non superiore ai 12 anni per la comprovata iscrizione ai centri estivi e ai servizi integrativi per l’infanzia per il periodo dalla chiusura dei servizi scolastici al 31 luglio 2020.

Tra le tante proposte in Rete, eccone alcune davvero valide:

il Summer Camp di Samsung, in collaborazione con l’agenzia di comunicazione edutainment La Fabbrica, un campus online dedicato ai bambini dagli 8 ai 10 anni dove esperti educatori conducono laboratori ludico creativi, di propedeutica musicale e di psicomotricità. Le classi virtuali prevedono un massimo di 30 partecipanti e si svolgono ogni martedì, mercoledì e giovedì dalle 09.45 alle 12 dal 9 giugno al 16 luglio.

Gli Home Summer Camps di School Next Door, per bambini dai 6 ai 12 anni, mirano a insegnare la lingua inglese a domicilio in modo divertente e appassionante, mixando arte, musica, science labs e attività STEM. Il programma del Virtual Tecnology Camp, per esempio, utilizza un approccio giocoso alla logica di programmazione che accompagna il bambino nella costruzione di un vero robot.

Per gli amanti dell’arte, l’appuntamento annuale dei campus estivi di Ad Artem si rinnova in una forma creativa e innovativa, i C@mpus Homeline. Il Castello Sforzesco e il Museo del Novecento di Milano aprono le loro porte virtuali: dopo aver ricevuto uno speciale kit con tutto il materiale utile allo svolgimento del campus, i bambini si collegano su piattaforma zoom e seguono live l’operatore nella “creazione” giornaliera.

Che scegliate la versione in sede o online, quest’estate non rinunciate all’opportunità di coinvolgere i vostri figli in attività divertenti ed educative. Quando è possibile anche in vostra compagnia!

Consigli e Risorse

Più sicuri in rete

Più sicuri in rete

Social e app permettono ai nostri figli un accesso pressoché illimitato a contenuti che potrebbero non essere adatti alla loro ...
Benessere digitale in famiglia

Benessere digitale in famiglia

Il benessere digitale, in inglese digital wellbeing, è quello stato di buona salute psicofisica derivante da un rapporto sano con ...
Pericoli della Rete

Pericoli della Rete

I minori che usano di più Internet sono più esposti al rischio di vivere esperienze negative, ma questo non si ...