Celebriamo gli insegnanti

4 Ottobre 2019

Tempo di lettura: 2 min.

Il 5 ottobre si celebra la Giornata Mondiale degli Insegnanti che ha come principale obiettivo di suscitare riflessioni sul ruolo dei professionisti della formazione, e sulle sfide che affrontano quotidianamente.

Una di queste è sicuramente il digitale, con tutti i cambiamenti che comporta a livello di organizzazione della lezione e competenze da trasmettere agli studenti.

Quello degli insegnanti è un compito insostituibile, chiamati spesso a uscire dalla propria specifica area disciplinare e diventare educatori digitali, e quindi orientare, motivare, accompagnare ragazze e ragazzi, bambine e bambini, nell’acquisizione delle digital skill richieste dalla società contemporanea.

Quali caratteristiche dovrebbero avere gli insegnanti per essere degli efficaci riferimenti per le nuove generazioni di nativi digitali?

Un elemento importante è il saper apprendere insieme agli studenti, e trasformare il momento della scoperta in un lavoro di squadra. Questo significa per esempio essere in grado di applicare all’insegnamento i capovolgimenti descritti dalla flipped classroom, che prevede l’inversione dei due momenti classici, lezione in classe e studio individuale a casa, in un ambiente in cui anche l’ordine dei banchi suggerisce la collaborazione e lo scambio tra pari e non solo l’ascolto dall’alto al basso. Il digitale favorisce questi momenti perché permette di utilizzare piattaforme per la condivisione a distanza tra insegnante e studente, come per esempio Edmodo, e la visione di video-lezioni a casa in modalità e-learning.
La parola d’ordine diventa sperimentare e lasciarsi contaminare dalle altre discipline, perché le tecnologie e il digitale sono per loro natura trasversali.

Ma come può un insegnante tenersi aggiornato e continuare il proprio percorso di crescita professionale per diventare un educatore digitale? A questa domanda rispondono le tante iniziative di informazione e formazione presenti in tutta Italia, spesso aperte anche a genitori e bambini.

Eccone alcune che si terranno ad ottobre e nei prossimi mesi, che agevolano scambi di esperienze, possibilità di sviluppo delle proprie competenze e condivisione di riflessioni e soluzioni creative.

Didacta | 9-11 ottobre, Firenze
Il programma è coordinato da INDIRE, Istituto nazionale di documentazione innovazione e ricerca educativa, e coinvolge molte importanti realtà italiane e internazionali nell’ambito dell’istruzione e della formazione, con un focus sulle tecnologie e la digitalità in aula. È l’occasione per partecipare a workshop immersivi, debate, seminari e convegni a tema.

Maker Faire | 18-20 ottobre, Roma
Qui si possono trovare invenzioni in campo scientifico e tecnologico, eventi all’insegna dell’Internet delle cose, ma anche dell’alimentazione, dell’agricoltura e del clima, oltre a nuove forme di arte, spettacolo, musica e artigianato, tutto all’insegna dei “makers”. Un’opportunità per confrontarsi con gli aspetti più creativi del digitale e le sue infinite applicazioni anche nel campo della didattica.

Futura | in tutta Italia, fino a giugno 2019
Piattaforma online di accelerazione verso il futuro e serie di eventi in tutta Italia, Futura è un’iniziativa del Miur per l’innovazione didattica e digitale della scuola italiana.
Utile per approfondire con le classi il Challenge Based Learning, l’approccio didattico multidisciplinare che incoraggia studenti e docenti a sfruttare la tecnologia per risolvere i problemi del mondo reale, con sfide in versione hackathon, “maratone di cervelli” con l’obiettivo di collaborare e progettare insieme soluzioni innovative.

Buon lavoro!

Consigli e Risorse

Fiducia e controllo

Fiducia e controllo

Sfruttare al meglio le risorse della rete è importante, ma occorre conoscerne anche i rischi. Ormai Internet e device permettono ...
Vivere e comunicare in Rete

Vivere e comunicare in Rete

Nelle interazioni in Rete, tutti, bambini e adulti, rischiamo di perdere di vista l’umanità di chi si trova al di ...
Più sicuri in rete

Più sicuri in rete

Social e app permettono ai nostri figli un accesso pressoché illimitato a contenuti che potrebbero non essere adatti alla loro ...