Outdoor education, anche in digitale

10 Giugno 2020

Tempo di lettura: 3 min.

La fase 3 dell’emergenza sanitaria Covid-19 ci offre sia la possibilità di perseguire il benessere con attività all’aperto, dopo un lungo e critico periodo passato in casa, sia l’occasione per capire che il digitale è una valida opportunità anche all’esterno delle mura domestiche, dove amplia e arricchisce le esperienze reali.

In Italia sono sempre di più le scuole e i centri educativi per l’infanzia che si stanno orientando all’outdoor education, un orientamento pedagogico sviluppatosi nel nord Europa che valorizza l’esperienza educativa all’aperto, in ambienti naturali. Gli spazi verdi diventano così luoghi di formazione e spazi privilegiati dove fare esperienze significative, esplorando e sperimentando.

Il motivo? Boschi, giardini e parchi sono vere e proprie risorse per lo sviluppo psico-fisico, emozionale e cognitivo di ogni bambino offrendo una gran varietà di stimoli per l’interazione attiva, la creatività e il rispetto per l’ambiente. Inoltre, l’attività all’aperto oggi rappresenta anche un importante elemento di prevenzione contro la diffusione del Covid-19 e per questo va privilegiata.

La pratica dell’outdoor education comincia in famiglia. L’educazione attiva al verde può e deve essere avviata all’interno del contesto famigliare con attività che incoraggiano il gioco a contatto con la natura come creare un erbario, arrampicarsi sugli alberi, costruire un rifugio, far rimbalzare i sassi sull’acqua, raccogliere la frutta direttamente dall’arbusto…

Ma in piena era digitale, l’educazione alla natura non può prescindere dalle nuove tecnologie. E così ai metodi “tradizionali” si affiancano le app, che coinvolgono maggiormente i bambini e piacciono di più.

Ecco quindi una selezione di applicazioni che potreste utilizzare nelle vostre scampagnate nel verde in compagnia dei vostri figli.

Esistono una moltitudine di app intelligenti in grado di effettuare il riconoscimento di piante e fiori partendo da un semplice scatto con il proprio smartphone. Con loro andare alla scoperta degli elementi naturali è semplice e divertente!

Pl@ntNet è una piattaforma digitale studiata appositamente per soddisfare la curiosità di conoscere il nome botanico di una pianta o di un fiore incontrati durante una passeggiata. Il sistema mette a confronto la fotografia scattata in tempo reale con le immagini contenute nel database botanico e ne estrapola il nome scientifico.

Sempre dedicate al mondo della flora sono Leafsnap, un’app per riconoscere gli alberi attraverso le loro foglie; iForest, in grado di fornire le descrizioni dettagliate di alcuni esemplari di conifere, latifoglie e arbusti (con un interessante inserto di ricette di cucina del bosco); Like That Garden, specializzata prevalentemente nel riconoscimento dei nomi di fiori; e My Garden Answers, un vero e proprio manuale del giardiniere con i consigli degli esperti in merito alla cura e alla manutenzione dell’esemplare in questione.

Se i vostri figli sono dei piccoli esploratori curiosi sempre in cerca dell’insetto più strano, dell’albero più alto o della foglia più grande, iSpot  potrebbe fare al caso vostro. Si tratta di un sito dedicato alla biodiversità dove gli utenti condividono immagini del mondo animale o vegetale e si scambiano informazioni.

Per i più creativi, invece, consigliamo Toca Nature l’app dello sviluppatore svedese Toca Boca. Un’applicazione che consente di creare i mondi naturali più disparati a partire da alberi, fiumi e alture. Il giocatore interviene interattivamente su pittoresche tavole in grafica 3D per modificare il paesaggio e popolarlo di specie animali come conigli, volpi, cerbiatti, pesci e castori. Un viaggio virtuale tra i diversi habitat del mondo e le loro evoluzioni.

Infine con l’app gratuita Andar per boschi del Centro Zaffiria i bambini possono dar vita a un vero e proprio bosco animato. Gli elementi naturali, disegnati ad acquerelli, vengono disposti uno dopo all’altro fino a formare una scena bucolica. Particolare è soprattutto la resa degli alberi: si possono fotografare quelli reali attorno a noi e poi attribuirgli la giusta texture selezionando la tecnica pittorica corretta.

Consigli e Risorse

Più sicuri in rete

Più sicuri in rete

Social e app permettono ai nostri figli un accesso pressoché illimitato a contenuti che potrebbero non essere adatti alla loro ...
Le opportunità di Internet

Le opportunità di Internet

Internet può essere una risorsa preziosa per aiutare i bambini a imparare cose nuove e, allo stesso tempo, allenare quelle ...
Benessere digitale in famiglia

Benessere digitale in famiglia

Il benessere digitale, in inglese digital wellbeing, è quello stato di buona salute psicofisica derivante da un rapporto sano con ...