Tornare a scuola più organizzati

7 Settembre 2021

Tempo di lettura: 3 min.

L’inizio di un nuovo anno scolastico coincide con il momento dei buoni propositi: è l’occasione per lasciare alle spalle ciò che non ha funzionato finora, e provare a fare di meglio. Ma le cose, si sa, non accadono da sole e per far sì che i sogni e le aspettative si trasformino in risultati concreti, è importante impegnarsi a fondo, esercitando le proprie doti organizzative e di pianificazione. Solo così si può essere efficaci e costanti a lungo.

Le competenze organizzative non riguardano solo la capacità di preparare in anticipo zaino e astuccio, e tenerli puliti e ordinati; insegnare ai bambini e ai ragazzi l’organizzazione e la pianificazione ha un impatto significativo e duraturo sul loro successo scolastico e nel futuro lavorativo. 

Essere organizzati significa saper stabilire le priorità, raggiungere obiettivi, collaborare con gli altri, essere più produttivi ed efficienti: tutto con meno stress.

Se vi fa sorridere il solo pensiero di accostare ai vostri figli parole come “organizzazione”, “pianificazione” e “puntualità”, ricordate che (fortunatamente) l’organizzazione non è una dote innata, ma può essere appresa, con esercizio e perseveranza. E prima si inizia a farlo, prima si vedranno i risultati!

Noi di NeoConnessi abbiamo selezionato 3 app, di cui alcune in lingua inglese, che possono allenare le competenze organizzative nei bambini e nei ragazzi, aiutandoli a gestire meglio lo studio a casa.

 

Inizia dalle checklist con Remember the Milk.

Create insieme delle liste di cose da fare, soprattutto per le attività ripetitive, ad esempio: “Cose da fare prima di andare a letto” oppure “Cose da comprare per l’inizio della scuola”, “Cose da mettere nello zaino”, e così via. Creare delle checklist insegna a pianificare, a pensare per processi e a stabilire delle priorità. Remember the Milk consente di condividere le liste su più account e dispositivi, stimolando la collaborazione in famiglia, ma anche il senso di responsabilità. L’app è intuitiva e, a nostro parere, può essere usata in autonomia dai 9 anni in su.

 

Pianifica lo studio con MyHomework. 

Pianificare i compiti e lo studio in preparazione delle verifiche, assegnando priorità, date di consegna, promemoria. MyHomework sostituisce l’agenda cartacea e rende più interattivo lo studio a casa. È anche possibile inserire l’orario scolastico settimanale, così da dedicarsi al ripasso prima di ogni lezione e non dimenticare a casa libri, quaderni o altro materiale per le attività scolastiche. Avere un planner personale trasferisce il concetto che il proprio tempo ha un valore e va gestito al meglio. L’app è in lingua inglese e, anche in considerazione di ciò, per i primi utilizzi è importante il supporto di un adulto.

 

Aiuta la concentrazione con Flipd. 

Flipd è un vero e proprio cronometro da smartphone che consente di misurare il tempo dedicato allo studio (e ad altre attività), limitando le distrazioni. Conoscete la “tecnica del pomodoro”? Si tratta di un metodo che consente di svolgere un lavoro in intervalli da 25 minuti ciascuno, intervallati da una pausa; prende il nome dalla forma “a pomodoro” del timer da cucina usato dal suo ideatore. Flipd funziona più o meno allo stesso modo: calcola il tempo dedicato ai compiti e alle pause, e offre un’analisi del proprio livello di produttività giornaliero, tenendo traccia dei progressi ottenuti giorno dopo giorno, adattandosi ai ritmi di ogni alunno. Offre inoltre una raccolta musicale con diversi audio che agevolano la concentrazione, propone alcune citazioni motivazionali che stimolano l’impegno, e consente di creare community o gruppi di studio. L’app è in lingua inglese e riteniamo sia adatta per ragazzi dagli 11 anni in su. Se usi uno smartphone con sistema operativo Android, puoi scaricare Flipd dal tuo Google Store qui, mentre su usi iOS, dall’Apple Store qui.

 

Pianificare i compiti per aumentare il proprio benessere digitale

Come abbiamo visto, le competenze organizzative sono fondamentali per il successo scolastico dei bambini e dei ragazzi. Per fortuna in questo come in molti altri casi le opportunità che ci offre la rete sono moltissime: le app Remember the Milk, MyHomework e Flipd – per esempio – offrono strumenti pratici per sviluppare queste abilità in modo efficace e coinvolgente. E utilizzando tecnologie digitali mirate, i giovani possono apprendere a pianificare, gestire compiti e studi in modo più efficiente, contribuendo al loro benessere digitale e al successo educativo.

Consigli e Risorse

Più sicuri in rete

Più sicuri in rete

Social e app permettono ai nostri figli un accesso pressoché illimitato a contenuti che potrebbero non essere adatti alla loro ...
Fiducia e controllo

Fiducia e controllo

Sfruttare al meglio le risorse della rete è importante, ma occorre conoscerne anche i rischi. Ormai Internet e device permettono ...
Benessere digitale in famiglia

Benessere digitale in famiglia

Il benessere digitale, in inglese digital wellbeing, è quello stato di buona salute psicofisica derivante da un rapporto sano con ...