a cura della Redazione

Tra le tante competenze che per i giovani di oggi è necessario apprendere, la comunicazione digitale è senza dubbio di primaria importanza. Sempre più precocemente infatti i bambini scoprono le mail, imparano il significato della parola e le utilizzano. L’hanno vista usare da mamma e papà, dai fratelli più grandi, dalla maestra in una scuola che è sempre più digitalizzata: le mail sono l’abc di questa epoca, un mezzo di comunicazione immediato che ti permette di aggiungere allegati e link a risorse web.

Anche in questo caso, non bisogna dimenticare di avere qualche accortezza a riguardo. Le linee guida della comunicazione online, la netiquette di una mail, le attenzioni da porre nella scrittura: sono molti gli aspetti che è bene tenere in considerazione quando stai per scrivere una mail e questo rientra a pieno nelle competenze informatiche indispensabili al giorno d’oggi.

E come sempre è agli adulti – genitori e docenti – che spetta il compito di accompagnare i più piccoli alla scoperta delle opportunità della rete in modo consapevole e sicuro.

Come prima cosa occorre avviare il dialogo con i bambini in modo leggero e piacevole, per incuriosirli all’argomento. A tale proposito si consigliano siti di riferimento per ragazzi con articoli di divulgazione a misura di target. Cercate sul web le risposte a dubbi e curiosità tipo “Come fa la posta elettronica ad arrivare in un istante dall’altra parte del mondo?”, “Chi ha inventato la chiocciola dell’email?” o, ancora, “Si scrive email, mail o e-mail?” per scoprire insieme tutti segreti della posta elettronica!

Youtube propone diversi video colorati e divertenti che vi aiuteranno a spiegare ai vostri figli cos’è una mail. “L’e-mail spiegata ai bambini” di Maestra Giulia racconta in maniera precisa e puntuale come si crea una casella di posta, quali contenuti sono idonei in una mail (ad esempio se siamo nel contesto scuola o tra amici), che linguaggio utilizzare e come si differenzia nella formula una mail formale da quella informale.

Come la lettera ha una sua struttura da rispettare, anche la mail ha le sue regole da seguire. Sulla piattaforma di didattica digitale Redooc.it è a disposizione degli utenti una lezione sull’argomento: appunti, schede di approfondimento e tanti esercizi interattivi di verifica delle conoscenze per imparare a scrivere una mail divertendosi.

La piattaforma Arcipelago Educativo di Save the Children propone una serie di risorse ad hoc: schede didattiche – scaricabili gratuitamente – sulle opportunità che offre la posta elettronica. La prima, “Un’email, cos’è e come si usa”, è utile per imparare le basi della comunicazione virtuale, mentre “Un’email può dare di più”, dedicata a chi già mastica un po’ l’argomento, approfondisce il concetto di registro linguistico e avanza una serie di consigli sui passaggi indispensabili per scrivere una mail di successo, in tutta sicurezza.

Infine, quando accompagnate i figli nella stesura delle loro prime mail, assicuratevi che abbiano in mente questi semplici step:
– scrivi un oggetto chiaro e diretto e, possibilmente, sii breve: questo faciliterà la recezione del messaggio;
– stabilisci un tono rispettoso della e-mail: quando scrivi “Gent.le…”, vai a capo e lascia uno spazio tra la formula di saluto e il corpo dell’e-mail;
– se devi inviare un allegato, includi sempre un piccolo testo che ne spiega il motivo e assicurati che i tuoi destinatari possano aprirlo dai loro devices;
– cerca di essere diretto, specificando sin dall’oggetto della mail il motivo della comunicazione. A questo scopo metti la parte più importante del tuo messaggio all’inizio;
– se lo ritieni necessario, cambia dimensione, font e/o colore del testo, sottolinea o evidenzia in grassetto le parole chiave: potrebbe facilitare la comprensione di chi legge;
– dopo il corpo della e-mail, utilizza una formula di chiusura e firma con il tuo nome;
– prima di inviare una mail a più di una persona controlla sempre con quanti vuoi veramente condividere il messaggio.

Che si tratti di comunicazioni scolastiche o di quattro chiacchiere con amici, come scriviamo la mail può determinarne il successo o l’insuccesso di ciò che vogliamo esprimere e quindi vale la pena, fin da piccoli, imparare a dedicarci un pensiero in più!